Archivio per giugno, 2010

Grana e fave

Questa è una ricetta molto veloce, e si basa sulla ricetta classica dell’unire  il pecorino con le fave.

Non ho usato il pecorino perchè avevo solo del grana, ma credo che possa essere facilmente sostituito. Ho preso del formaggio grattugiato e ne ho messo un cucchiaio abbondante in un tegame antiaderente. Con il calore il formaggio si è sciolto e quando si è formata una bella crosticina l’ho tolto dal fuoco. Raffreddandosi si è indurito e ha formato questa cialda su cui ho spremuto un composto di fave. Le fave sono state bollite con sedano e carote e poi frullate. Ho aggiunto un caprino per smorzarne il sapore forte e un filo d’olio. Per guarnire una mandorla.

Ingredienti:

Per le cialde:
Grana grattugiato

Per il composto di fave:
Fave
Sedano
Carote
Caprino
Olio
sale

Annunci

Penne alla siciliana

Ho adoperato la pasta “i piccoli”, perchè meglio si addiceva a stare nel bicchiere. La pasta va cotta, lasciata un attimo al dente e sciacquata in acqua fredda per fermare la cottura.

A parte vanno tagliate le olive nere, denocciolate, a piccole rondelle, sbriciolato il tonno, una buona manciata di polvere di pomodorini secchi e pomodori rossi a pezzettini, preventivamente sbollentati per togliere la buccia.

Unito il condimento alla pasta, irrorare con olio evo, sale, pepe e qualche goccia di aceto balsamico. Per decorare qualche foglia di basilico.

Ingredienti:

250 gr. di pasta
150 gr. di tonno
80 gr. di olive nere denocciolate
una manciata di pomodorini secchi in polvere
evo
sal e pepe
aceto balsamico
basilico


Caviale di melanzane


Crackers


Paccheri ripieni


Uova nel guscio


Bignè agli asparagi