Archivio per luglio, 2010

Mini quiche alle cipolle di breme

Tagliate a pezzi le cipolle e fatele appassire con il burro per una decina di minuti. Aggiungere lo zucchero, il sale e l’aceto e proseguire la cottura, girandoli ogni tanto e cuocere per una ventina di minuti.

Sbattere in una ciotola la panna, i tuorli con il sale.

Stendere la pasta brisée, tagliarla in dimensione delle tortiere, in questo case sono forme di una decina di centrimetri.

Mettete una cucchiaiata di cipolle sulla pasta, nella formina, aggiungere il composto di panna e uova a coprire le cipolle.

Infornare in forno preriscaldato a 180°, per una decina di minuti.

Ingredienti per 12 mini quiche:

3 rotoli di pasta brisée
450 gr. di cipolle
800 cl.di panna
8 tuorli
3 cucchiai di zucchero di canna
3 cucchiai di aceto di mele
sale e pepe

Annunci

Biove

La ricetta è delle Sorelle Simili.  La trovate su “Pane e Roba Dolce”, io ho seguito un corso con loro, sono veramente adorabili. Il pane è adatto a chi piace con molta mollica come ai miei figli.

L’ho eseguito però con una variante che è l’uso dell’impastatrice, invece che lavorare a mano l’impasto. Nella ciotola mettere la farina, il lievito di birra, lo strutto e il malto.  Mentre l’impastatrice gira versare a filo l’acqua. von versarla tutta, negli ultmi 50 ml mettere il sale e lasciarlo sciogliere un pò. Continuare ad impastare per una decina di minuti.

Vesare l’impasto sul piano impolverato di farina. Formare una pagnotta e lasciarlo coperto a cupola per 20/25 mnuti. Passato il tempo dividero in 4 pezzi, arrotolarli a pagnotta e lasciare riposare 5 minuti. Stendere ogni pagnotta in uno strato sottile il più possibile rettangolare e arrotolarlo morbido pe ottenere una striscia di circa 6 cm. Spianare la striscia posizionandola in verticale, in modo che si allunghi. Arrotolare la striscia, facendo in modo di non fare uscire l’interno dai bordi.

Posizionare i quattro rotoli ottenuti, dopo averli infarinati, in una teglia, preventivamente coperta da un telo o carta fono. Andranno posizionati, romboccati con il telo in modo che la pasta non si tocchi e che siano “costretti” lateralmente, in modo che lievitino solo verso l’alto. Mettete magari un pacco di farina o di pasta nei bordi laterali.

Passati 40/45 minuti dividere ogni rotolo a metà esatta, da chicocciola a chiocciola, con una di quelle spatole per luire i piani dalla farina. Metterli nella teglia con il taglio rivolto verso l’alto e incidere per il lungo con una lametta.

Mettere nel forno preriscaldato a 220° per 10 minuti, diminuire la temperatura a 180° e continuare a cuocere per 25 minuti.

Ingredienti:

1 kg di farina di forza
35 gr di lievito di birra
18 gr. di sale
40 gr. di strutto
10 gr. di malto d’orzo
550/600 gr.di acqua


barretta energetica


Macaron

Iniziare a montare gli albumi, nella planetaria,  a neve ferma, ben solida per una decina di minuti a velocità elevata. Nel frattempo mettere in una casseruola, e potrebbe andar bene quella di rame De Buyer messa in palio dal contest  “Una ricetta per i corsi di cucina maisazi”, lo zucchero semolato con l’acqua e senza mescolare portare a bollore,  a temperatura di 110°, pe chi ha il termometro. Per chi non lo ha come me, spengere quando lo zucchero fa le bolle ed inizia ad arricciarsi ai bordi della casseruola.

Ridurre la velocità della planetaria  versare a filo lo sciroppo ottenuto. Riprendere velocità e lasciare montare per altri 10 minuti. La massa deve risultare soda e lucida. Fate la prova: prendete un cucchiaio di albume e giratelo, se resta attaccato al cucchiaio va bene.

A parte prendete le mandorle e titatele fini, fino a ridurle a farina. In alternativa prendete la farina già fatta. Mescolate lo zucchero a velo con la farina di mandorle e fatele andare ancora pe qualche minuto nel mixer. Setacciate la farina ottenuta perchè non deve risultare nessuna impurità, una volta aggiunta all’albume.

Alla farina aggiungete, non tutto in una volta, l’albume montato, mescolando con la spatola dal basso verso l’alto, in modo da non smontarlo. Mescolare fino ad ottenere un composto morbido e liscio.

Prendere una teglia da biscotti e mettere un foglio di carta da forno, riempire una sac a poche, del composto preparato e fare dei piccoli mucchietti, il più regolari possibile e della stessa dimensione, in numero pari, perchè andranno accoppiati.
Lasciare la teglia all’aria per circa un’ora, in modo che inizino ad asciugarsi. Scaldare il forno a 180°. Infornare e  dopo 3 minuti dimuire la temperatura a 160°, continuare a cuocere per altri 10 minuti.

I tempi e le temperature però dipendono molto dal forno che si ha e dalle sue reali temperature. il mio è un classico forno a gas.

Una volta cotti toglierli dal forno e lasciarli raffreddare.  Staccarli delicatamente dalla carta forno e unirli a coppie inserendo tra le due parti una crema. Nel mio caso,  li ho lasciati della colorazione naturale, ho fatto una crema al cioccolato fondente.

Ingredienti:

100 gr. di albumi
150 gr.
di farina di mandorle
150 gr.
di zucchero a velo
150 gr.
di zucchero semolato
50 gr.
di acqua


Chocolate buttermilk cake

L’ispirazione me l’ha data una ricetta di Donna Hay, letta sul numero 50 della sua rivista. Vuoi per via della traduzione, vuoi per l’ispirazione necessaria data la mancanza di alcuni ingredienti, questo è il risultato. Mi pare soddisfacente.

Preriscaldare il forno a 160°. Mettere l’acqua, il burro e il cacao in una casseruola. E qui mi viene in mente che potrei  partecipare al contest di Maisazi.com che prevede la realizzazione di una ricetta per i corsi di cucina mai sazi. Vista la recente nascita di questo blog, è la prima volta che partecipo ad un concorso. Spero che vada tutto bene.
Torniamo a noi. Lasciare la casseruola sul fuoco medio, fino a che il burro si è sciolto, mescolando.

Mettere la farina, il lievito e lo zucchero in una ciotola, aggiumgere il contenuto della casseruola e mescolare. Aggiungere le uova intere, il latticello e la vaniglia e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Ungere una tortiera, in questo caso ho utilizzato lo stampo da plumcake, versarci il composto e mettere in forno per 40/45 minuti.

Ingredienti:

250 ml di acqua
125 gr. di burro a pezzi
35 gr. di cacao setacciato
300 gr. di farina 00
1 cucchiaino di lievito
440 gr. di zucchero
2 uova
125 ml. di latticello (buttermilk)
1 cucchiaino di vaniglia


Fudge

Mettere tutti gli ingredienti in una casseruola. Portare ad ebollizione mescolando di continuo. Far sobbollire pe 10 minuti. Il composto dovebbe addensarsi ed assumere un colore caramello. Lasciare raffreddare e quando inizia ad indurirsi mescolare energicamente per 5 minuti. Prima che si solidifichi metterlo in un piatto dove continuerà ad indurirsi e prima che sia completamente duro, tagliarlo a pezzi.

Ingredienti:

500 gr.dizucchero
60 gr. di burro salato
3 cucchiai e mezzo di latte condensato
170 ml di acqua

tratto dal libro: Dolci al caramello

Ostie

Altrettanto veloce è questo piccolo dolce che assomiglia ad un panforte ed è duttile perchè si possono utilizzare varianti diverse a secondo di quello che si ha in casa. Indispensabili sono le ostie che si trovano in farmacia solitamente in due versioni differenti, entrambe tonde. io ho adoperato quelle più piccole.

Nel mixer si tritano grossolonamente fichi secchi e noci, si aggiunge un cucchiaio di miele per amalgamare il tutto. Su un foglio di carta da forno si dispongono i dischi di ostia. Con un cucchiaio si posizionano cucchiaiate di preparato. Si posiziona sopra un altro disco di ostia e si appiattiscono in modo da distribuire il preparato su tutta la superficie. Mettere in un piatto una paio di cucchiai di zucchero a velo e farci rotolare il bordo scoperto.

Ingredienti:

Fichi Secchi
Noci sgusciate
Miele
Zucchero a velo
Ostie