Archivio per ottobre, 2010

Mini muffin alle nocciole

about food

Con questa ricetta partecipo all’interessante contest di AboutFood.

Preriscaldare il forno a 180°.  Montare le uova con lo zucchero. Qundo saranno belli gonfi, unire la farina, il burro fuso  e il sale. Incorporare il lievito.
Spennellare con olio i pirottini, versarvi il composto fino a poco più della metà e aggiungere ua nocciola pelata.

Infornare e cuocere per 20 minuti in forno statico.

 

Ingredienti:

180 gr. di farina
3 uova
170 r.di zucchero
150 gr. di brro fuso
1 manciata di nocciole
1 cuchiaino di lievito
1 pizzico di sale


Mini Muffin alla ciliegia

Con questa ricetta mi inserisco nel contest di AboutFood.

about food

Preriscaldare il forno a 180°.  Sbattere nella planetaria le uova con lo zucchero di canna fino ad ottenere un compoato soffice e spumoso, Unire a filo il latte e l’olio.

Miscelare la farina di riso con quello di grano saraceno, l’amido di mais, il lievito e la farina di mandorle. Unire le farine alle uova montate con lo zucchero ed amalgamare bene.

Versare il composto in pirottini “autoreggenti” 30×30, riempiendoli poco più della metà. Inserire in ognuno di essi una ciliegia, precedentemente lavata ed asciugata, con tanto di picciuolo. Cuocere per 15 minuti.

Ingredienti:

150 gr. di farina di riso
50 gr. di farina di grano saraceno
50 gr.di farina di mandorle
3 cucchiai di amido di mais
130 gr. di zucchero di canna
3 uova
qualche goccia di limone
1 bustina di lievito
100 ml di latte
100 ml di olio

Variante di una ricetta letta sulla rivista  cucina naturale di maggio 2010

Spuma di ricotta e barbabietola

Qualche giorno fa, ho ricevuto una mail da Tania di Dulcis In Furno, con l’invito a partecipare ad ua iniziativa che ci dovrebbe convolgere tutte, specie noi donne. Aderisco quindi volentieri con questo post alla Campagna Nastro Rosa, che nasce con l’obiettivo di ampliare la cultura della prevenzione nel campo della salute, in particolare si propone di sensibilizzare le donne sulla necessità di sottoporsi ad opportuni esami per prevenire il tumore del seno.

La ricetta è semplice, quasi banale: Ho preso la barbabietola e con il mini pimer l’ho ridotta a crema. Ho preso la ricotta, ho aggiunto un cucchiaio di zucchero, e aggiunto la barbabietola. Ho mescolato il tutto che ha assunto un bellissimo colore rosa.
Nel bicchiere ho messo i mirtili essicati, sopra con la sac a poche ho messo la spuma di ricotta. Per decorare ho aggiunto tre stelline di zucchero ovviamente rosa. Ho tenuto i bichieri in frigo per un paio di ore, prima di servirli in tavola.

Ingredienti per 4 porzioni

250 gr di ricotta
2 cucchiai di zucchero
50 gr. barbaietola rossa
10 gr. mirtilli essicati
stelline di zucchero per decorare


World Bread Day 2010

World Bread Day 2010 (submission date October 16)In questo primo anno di Blog, è la prima volta del World Bread Day e spero che ce ne siano altri di questi momenti in cui  tutto il mondo, nonostante le proprie differenze nella cultura, nella tradizione gastronomica,  si colleghi intorno ad un prodotto buono, dalle mille versatilità. Iniziativa partita da  Zorra già da qualche anno.

La ricetta viene dal libro “Pane e roba dolce” delle sorelle Simili.  Sciogliere il lievito di birra nell’acqua, aggiungere l’olio. Nell planetaria versare la farina e iniziare a far girare aggiungendo a filo l’acqua e olio. Per ultimo il sale e il pepe rosa schiacciato. Far girare per 7/8  mnuti. Rovesciare l’impasto in una ciotola unta d’olio e lasciarlo lievitare per 1 ora e mezzo. Riprendere e formare due filoni e lasciarli lievitare per 45 minuti. Scaldare il forno a 230°,  infornare e abbassare la temperatura a 200° e cuocere per 10 minuti, abbassare ulteriormente a 180° e cuocere ancora per 25/30 minuti.

Trovate tutte e ricette postate in tutto il mondo, qui World Bread Day 2010 - After Hours Party

Ingredienti

450 gr.  farina 00
15 gr. lievito di birra
250 gr. acqua
5 gr. sale
2 cucchiai di olio evo
una manciata di pepe rosa i grani


A piedi nudi nel parco

Cercavo dei biscotti da fare, che mi coccolassero, da mangiare in un pomeriggio un pò tedioso. Tra un aiuto per un compito a casa dei ragazzi e una lavatrice. Con la voglia ancora di avere tempo per passeggiare nel parco. Allora per andare sul sicuro ho usato la ricetta della pasta frolla delle sorelle Simili.

Mettere sul tavolo la farina setacciata. Togliere il burro dal frigorifero. Tagliarlo a piccoli pezzi e sfregarlo fra le dita con la farina. quando il burro è tutto sfregato, fare una fontana. Al centro mettere lo zucchero, le uova e un pizzico di sale. Con una forchetta battere tutti gli elementi finchè non saranno amalgamati, senza prendere la farina. Coprire il composto con la farina che c’è tutta attorno. Con una spatola aprirla, separarla e strisciarla sul tavolo facendo assorbire la farina al composto di uova e zucchero.  Compattarla poi premendola con la spatola sul tavolo, dividerla a metà e sovrapporla, compattarla di nuovo e dividerla ancora metà. Così per due o tre volte.

Metterla in frigo prima di usarla per na ventina di minuti. Quando la frolla esce dal frigo è molto dura per cui prima di tirarla batterla col mattarello, facendola ruotare sul tavolo fino a che diventa più duttile. Tirare e tagliare con il tagliabiscotti. Spennellare con uovo sbattuto e infornare a 200° fino a che non diventano colorati, senza bruciarsi.

Ingredienti:

200 gr. farina 00
100 gr. di burro
80 gr. di zuccherro a velo setacciato
2 tuorli
un pizzico di sale


Cuciniamo insieme