primi

Cjalsòns rustìcs

Ho letto tardi del Blog Event di “Ma che ti sei mangiato” che propone un piatto tipico del Friuli e quindi posto anche se oltre alla scadenza, perchè il piatto mi incuriosiva molto.

I Cjalsòn sono uno dei piatti tipici della regione Friuli Venezia Giulia. Sono una sorta di ravioli, ma anche di gnocchi ripieni.  Le ricette proposte da Rossella sono tratte da “Vecchia e Nuova Cucina di Carnia” di Gianni Cosetti.

Non avevo mai sentito parlare di questo piatto e così ho sperimentato  la ricetta classica, che riporto qua sotto. Io ho fatto solo alcune piccole scelte: ho usato la salsiccia, e il pepe rosa in grani per finire.

Preparate la pasta lessando le patate ben lavate con la buccia, pelatele, passatele al setaccio e
lasciatele raffreddare, quindi impastatele con l’uovo, la farina, la noce moscata ed il prezzemolo.
Per fare il ripieno, rosolate in un tegame la polmona fresca (o la salsiccia) sbriciolata, bagnatela con
il vino bianco e lasciate evaporare.
Stendete la pasta sottile sulla spianatoia infarinata e badando che non si attacchi tagliate dei dischi
di 6 cm di diametro, quindi ponete al centro di ognuno un cucchiaio di ripieno.
Ripiegate i dischi e richiudeteli bene premendo i bordi.
Cuoceteli in acqua bollente salata per alcuni minuti, quindi scolateli.
A parte preparate una crema tiepida frullando la ricotta col latte caldo; versate su ogni piatto questa
salsa, sui cjalsòns caldi e spolverate con pepe appena pestato grossolanamente nel mortaio.

Ingredienti:

per la pasta:
300 gr di patate
200 gr farina 00
1 uovo
noce moscata
1 ciuffo di prezzemolo

per il ripieno:
100 gr di polmona fresca affumicata o salsiccia
½ bicchiere di vino bianco
1 uovo sbattuto

per il condimento:
200 gr di ricotta fresca
2 dl latte
pepe in grani


Gnocchi di fagioli

Lessare le patate, e schiacciarle con l’apposito attrezzo. Unire la farina di fagioli fino a completo assorbimento. L’indicazione della quantità della farina  è relativa perchè in funzione del tipo di patata utilizzata.

Formare dei filoncini dello spessore di un dito e tagliarli a tocchetti. Passarli sul “pettine” di legno o su una forchetta per le classiche rigature.

Per il sugo

Affettare le cipolle di Breme  e farle appassire a fuoco lento con un goccio di olio evo. Aggiungere la pancetta a dadini e lasciarla rosolare. Aggiungere la salsa e lasciare cuocere per una ventina di minuti. Aggiungere sale e pepe.
Far bollire acqua e verarse gli gnocchi, la quantità necesaria ad un piatto alla volta. Quando vengono a galla lascarli ancora un minuto e poi scolarli.

Ingredienti per gli gnocchi per 4:

600 gr.di patate
150 gr.di farina di fagioli
sale

Ingredienti per il sugo:

150 gr. di cipolle di breme
75 gr. di pancetta a dadini
200 gr. di salsa di pomodoro
sale e pepe


Penne alla siciliana

Ho adoperato la pasta “i piccoli”, perchè meglio si addiceva a stare nel bicchiere. La pasta va cotta, lasciata un attimo al dente e sciacquata in acqua fredda per fermare la cottura.

A parte vanno tagliate le olive nere, denocciolate, a piccole rondelle, sbriciolato il tonno, una buona manciata di polvere di pomodorini secchi e pomodori rossi a pezzettini, preventivamente sbollentati per togliere la buccia.

Unito il condimento alla pasta, irrorare con olio evo, sale, pepe e qualche goccia di aceto balsamico. Per decorare qualche foglia di basilico.

Ingredienti:

250 gr. di pasta
150 gr. di tonno
80 gr. di olive nere denocciolate
una manciata di pomodorini secchi in polvere
evo
sal e pepe
aceto balsamico
basilico


Paccheri ripieni


farfalle alle verdure



Crema porri e patate


spaghetti al tè verde, con ragù di verdure e pomodori


Bietola da costa


Cavoli